Per sua natura un imprenditore è un leader. Che sia per doti naturali o per l’esperienza maturata sul campo, guidare gli altri verso obiettivi condivisi è una capacità fondamentale di chi guida un’impresa.

Quello che non è naturale però è la capacità di sapere adattare il proprio stile di leadership all’evoluzione dell’organizzazione e delle persone coinvolte. Anzi proprio la capacità di guida che può aver premiato un imprenditore in una certa fase di sviluppo può diventare il suo limite quando cambiano le dimensioni dell’organizzazione e le caratteristiche delle persone coinvolte.

Ancora più sfidante è saper fare i leader in una impresa di famiglia, quando sono coinvolti sia familiari che manager esterni.
In questi anni abbiamo assistito imprenditori di generazioni diverse, fondatori e successori, coniugi, fratelli, cugini, manager esterni e professionisti, aiutandoli a sviluppare le loro competenze di leadership per guidare nel modo più efficace le dinamiche nelle Imprese di Famiglia.

Contattaci per sapere come supportiamo lo sviluppo della leadership nelle Imprese di Famiglia.

 

 

Leadership

Un leader è chi aiuta un gruppo a formulare e a raggiungere obiettivi condivisi. Non è una questione di ruoli formali. E’ una questione di comportamenti, di competenze, di valori e di identità che formano il modo con cui esercitiamo la nostra influenza.

Il nostro approccio sistemico si fonda su 4 dimensioni:

  • Dimensione Ambientale
    E’ la dimensione del contesto, della capacità di comprendere cosa è possibile e cosa non è possibile fare, e di concentrare le energie proprie e degli altri sugli spazi disponibili.
  • Dimensione Personale
    La Dimensione Personale è legata alla capacità di guidare se stessi e gestire le proprie emozioni e i propri stati d’animo. E’ la dimensione della responsabilità, della abilità di dare risposta. E’ una dimensione che richiede una grande capacità di osservare noi stessi, le nostre convinzioni e i nostri valori per agire efficacemente rispetto alle altre dimensioni.
  • Dimensione Strategica
    E’ la dimensione dell’ispirazione con la visione di lungo periodo e la gestione operativa di breve periodo. Un leader non è tale se non ha o fa suo un sogno e se non sa poi trasformarlo con l’aiuto dei suoi in un progetto realizzabile concretamente.
  • Dimensione Relazionale
    E’ la dimensione del dialogo, che parte dalla capacità di ascoltare gli altri, abilità che spesso sfugge ad un leader troppo sicuro di sé, passa per la capacità di persuadere, ovvero di rendere più accettabile il proprio punto di vista senza doverlo imporre con la forza, per arrivare a negoziare, a gestire le dinamiche del confronto sapendo realizzare al meglio gli interessi di tutte le posizioni coinvolte.